Dal sito Ethic Sport

Per tutto il 2012 abbiamo seguito Stefano Cipressi, già campione del Mondo di Kayak ed orientato verso una seconda carriera in Canoa.
Ecco il suo anno olimpico!

"Ho dovuto cambiare specialità' l'anno scorso al seguito di una chirurgia (dal kayak che ero campione del mondo 2006 sono passato alla canadese monoposto, fondamentalmente da seduto mi sono inginocchiato sulla canoa).
E' stato un cambio in cui ho creduto molto nonostante lo scetticismo del popolo della canoa ... perché già qualcuno aveva tentato questo ecletticismo ma mai a livelli di Elite Mondiale.

La qualifica per Londra 2012 dopo solo un anno di C1 e' diventata qualcosa eccezionale, senza precedenti. A Londra ho dato il 100% mentale e tecnico ma il percorso era troppo difficile e ho mancato la semifinale per 3 decimi. Il mio livello tecnico ha ancora lacune, inoltre ho uno stile unico caratterizzato dal fatto che cambio impugnatura pagaiando sia sul lato destro che sul sinistro, e tra le difficili rapide di Londra questa mia peculiarita' non e' potuta emergere.

A Praga per la quarta gara di coppa del mondo sono entrato in finale ed e' nuovamente un evento unico, credo che nessuno avesse mai preso finali di coppa del mondo prima in kayak poi in canadese monoposto...ed in finale sono solo dieci!  Questa esperienza sicuramente mi servira' da stimolo per costruire il complesso percorso che porta a Rio.

Chiudo cosi' quest'anno di soddisfazioni personali indescrivibili, in un anno di C1 partecipo ai Giochi di Londra ed entro in una Finale di Coppa del Mondo. Nella classifica finale di coppa del mondo appaio in diciottesima posizione, può' sembrare poco, ma non se si pensa che ho iniziato questa maratona praticamente ieri e oggi sono già' qui'!"